Slide

Spazi interni

Tecnologia

Struttura Portante:
Costituita da muratura portante realizzata con blocchi di pietra locale, coperture realizzate con volte del tipo a botte e a stella per i piani terra e primo, coperture con solette in c.a. per parte del piano primo e del piano secondo e solai latero cementizi per la copertura finale. I solai esistenti con soletta in c.a. sono stati oggetto di interventi di manutenzione straordinaria che hanno previsto la pulizia e passivazione delle armature metalliche che presentavano fenomeni ossidativi e la completa ricostruzione del copriferro attraverso la posa in opera di malte cementizie strutturali bicomponenti ad altissima resistenza e durabilità della ditta Mapei, leader mondiale del settore. I solai di copertura del piano terzo sono stati completamente ricostruiti e sugli stessi è stato realizzato un nuovo pacchetto di coibentazione ed impermeabilizzazione nel rispetto dei limiti imposti dal D.Lgs n° 192/2005 recante attuazione della direttiva 2002/91/CE, relativa al rendimento energetico nell’edilizia, così come modificato dal D.Lgs n° 311/2006 e dalle successive modifiche ed integrazioni. La finitura del solaio di copertura sarà realizzata con pavimentazione in pietra locale o similare.
Tutti i solai di interpiano, come anche quello di copertura, saranno in grado di sopportare un sovraccarico di 250 kg/mq oltre il peso proprio. Tutti i solai saranno dotati di materiali per l’insonirizzazione acustica.

Murature di tompagno perimetrali:
Le murature perimetrali di tompagno sono quelle esistenti in pietra locale con la parte esterna (le facciate) decorate.

Pareti divisorie perimetrali alle singole unità abitative:
Tra le unità abitative, nonché tra le stesse e le parti comuni, saranno realizzate pareti divisorie ad elevata prestazione meccanica e fonoisolante, con blocchi da 20 – 25 cm di spessore della LECABLOCCO, rispondenti ai limiti del Dlgs n. 192/2005 e al D.P.C.M. 5 dicembre 1997 e s.m.i., recante disposizioni in materia di isolamento acustico.

Pareti divisorie interne alle singole unità abitative:
Le pareti interne di divisione degli ambienti delle singole unità saranno realizzate con materiali ad elevata prestazione meccanica e fonoisolante, certificata per applicazioni residenziali e con intenso utilizzo di carichi sospesi, di spessore 125 mm, costituite da orditura metallica conforme alla norma UNI EN 14195, da pannelli di rivestimento doppio strato su ciascun lato, con lo strato a vista realizzato con lastre speciali da costruzione SOLID tex o similari – spessore 12,5 mm – densità 1200 kg/mc (resistenza rottura a taglio > 300 kg su singolo tassello molly diam. 1 cm) classificate tipo D E F H1 I R secondo norma EN 520. Le pareti saranno realizzate con interposizione di materassino in lana minerale fonoassorbente densità 60 kg/mc.

Impianto idraulico:
L’impianto di distribuzione di acqua calda e fredda nei bagni, nei servizi e nella cucina, sarà realizzato ex novo del tipo sottotraccia nelle murature e a pavimento sotto massetto con tubazione multiplex Pe-rt-/al/pe=rt UNI 9177 o altro materiale equivalente.
I tubi di scarico dei singoli apparecchi delle cucine e dei bagni tutti di nuova realizzazione, saranno eseguiti con sistema di scarico GEBERIT adatto per lo scarico all’interno dei fabbricati per acque reflue con doppio scarico per risparmio idrico; tubi e raccordi saranno del tipo ad innesto a bicchiere e guarnizione di tenuta a semplice labbro in elastomero.
Le colonne montanti di scarico saranno tutte di nuova realizzazione e, nei tratti verticali, saranno del tipo insonorizzato e saranno complete di adeguato sfiato con scarico in copertura, nonché munite di cappello in sommità. I bagni saranno sezionati con collettore a parete da incasso dotati di chiavi di arresto acqua calda e fredda all’interno degli stessi.

Apparecchiature igienico sanitarie:
Nella cucina saranno predisposti un attacco di acqua con relativo scarico per la lavastoviglie, un attacco di acqua calda e fredda per lavello lavapiatti.
I bagni avranno un vaso all’inglese sospeso con scarico a parete, cassetta di scarico incassata a doppio comando, un bidet sempre sospeso, un lavello con colonna a terra o semicolonna, una doccia in porcellana di dimensioni cm. 70/70 o superiore, un attacco per acqua fredda. Sarà previsto inoltre un punto attacco idrico e di scarico a servizio della lavatrice. La rubinetteria dei servizi sarà del tipo a monocomando di primaria marca. Sia la rubinetteria che i sanitari saranno scelti fra i campioni indicati dall’impresa presso gli show room dei fornitori di fiducia.

Impianto di riscaldamento:
Ogni unità immobiliare sarà equipaggiata da un doppio impianto del tipo completamente autonomo con una pompa di calore Inverter aria – acqua modello DAIKIN INTEGRATED di ultimissima generazione ad altissima efficienza, in grado di offrire all’unità abitativa tutti i servizi di riscaldamento, raffrescamento e produzione di acqua calda sanitaria. L’intero sistema sarà composto da una pompa di calore costituita da una motocondensante esterna, con dimensioni equiparabili a quella di un condizionatore posizionata sulla copertura dell’immobile in posizione dedicata esclusivamente all’alloggiamento delle macchine di climatizzazione e da un’unità interna integrata di accumulo per la produzione di ACS disposta in appositi vani tecnici realizzati nelle parti comuni (ballatoi di ingresso) in prossimità di ogni appartamento. Il sistema Integrated a pompa di calore della DAIKIN di ultimissima generazione consentirà di alimentare l’impianto di riscaldamento e raffrescamento di ogni appartamento realizzato con doppio sistema: il riscaldamento avverrà con pavimento radiante a bassa temperatura e a circuito chiuso con tubazioni multistrato, per ogni spirale, compreso isolante di fondo, massetto spessorato e additivato ad altissima conducibilità. Il pavimento radiante verrà realizzato all’interno di ogni singolo vano dell’abitazione e gestito da collettore incassato nella muratura; il raffrescamento estivo verrà realizzato attraverso la posa in opera di unità interne (fancoil) sia del tipo canalizzato, ubicate all’interno di controsoffitti appositamente realizzati con griglie di mandate negli ambienti, sia del tipo a pavimento nel caso di impossibilità di realizzare controsoffittature per la presenza di coperture a volta. Le unità interne per la climatizzazione estiva saranno sempre del tipo idronico alimentate dal sistema Integrated a pompa di calore della DAIKIN e ad essa collegate con tubazioni incassate a parete e a pavimento, opportunamente coibentate e distribuite attraverso collettori da incasso a parete distinti da quelli del pavimento radiante. L’impianto realizzato con fancoil canalizzati e a pavimento, potrà anche essere utilizzato per il riscaldamento nel periodo delle mezze stagioni evitando l’accensione del pavimento radiante. La realizzazione del doppio impianto garantisce una grande flessibilità nella gestione della climatizzazione della unità abitativa. L’impianto nel suo complesso sarà dotato di centralina di gestione per la programmazione e ed il controllo delle temperature anche da remoto. L’impianto di distribuzione dell’acqua calda sanitaria sarà dotato di sistema di ricircolo per l’utilizzo istantaneo dell’ACS, programmabile a secondo delle esigenze.

Impianto elettrico:
Tutte le opere e forniture relative agli impianti elettrici descritti nel capitolato saranno realizzate secondo le vigenti norme e regolamenti emanati dal C.N.R., dal C.E.I., dall’E.N.P.I., nonché secondo le leggi in vigore.
L’impianto elettrico è riferito a quelli alimentati a B.T. ed ubicati negli edifici civili.
L’inizio di detti impianti si intende essere immediatamente a valle del punto di consegna dell’energia elettrica da parte della società distributrice.
L’impianto elettrico a servizio delle abitazioni è composto da un sistema domotico Vimar BY ME, tecnologia tanto sofisticata quanto semplice da utilizzare, ed in grado di far interagire tra loro molteplici funzioni, modellandosi di volta in volta su qualsiasi tipo di esigenza.
Tale impianto offre la possibilità di impostare diverse combinazioni di temperatura, scenari di illuminazione e comfort configurate sulle necessità quotidiane. La supervisione dell’impianto è garantita dalla tecnologia all’avanguardia mediante il touch screen dallo schermo ultrapiatto, che gestirà l’intero sistema ed anche le funzioni di videocitofonia. Tramite il web server l’intero sistema domotico potrà essere supervisionato da rete Lan e Wi-fi, quando si è a casa, e da rete internet quando si è lontani. Tutte le funzioni si potranno quindi gestire da remoto tramite pc, smartphone e tablet di ultima generazione come Smart Phone e Touch Pad.
Le funzioni fondamentali del sistema domotico sono:
– Termoregolazione in grado di monitorare e impostare la temperatura e l’umidità dell’abitazione.
– Scenari – luci attraverso l’impostazione di un insieme di funzioni integrate e coordinate tra loro in relazione alle esigenze di chi abita la casa.
– Sicurezza grazie alla totale integrazione di tutti i componenti dell’impianto e alla gestione centralizzata tramite touch screen, che permette di vigilare silenziosamente sui beni e sull’incolumità delle persone incrementando la sicurezza dell’abitazione.
– Antintrusione con gestione fino a 30 zone, con rilevatori di presenza a infrarossi e appositi contatti magnetici su tutti gli infissi perimetrali.
– Controllo carichi che interviene automaticamente quando si stanno per superare i valori contrattuali di fornitura dell’energia e si rischia l’aumento dei costi della fornitura elettrica sino all’interruzione dell’erogazione.
Tutti gli impianti elettrici sia interni che esterni, saranno posti sotto traccia con conduttori di rame di sezione adeguata al carico del tipo antifiamma, passanti attraverso tubazione in PVC flex pesante di sezione adeguata al carico; l’impianto elettrico sarà del tipo selettivo, ci saranno una serie di linee indipendenti, luci, prese, forno, lavatrice, cuicina, clima ecc.
Tutti i punti luce, le prese, gli interruttori, i pulsanti saranno della Vimar serie EIKON, tutti dotati con marchio IMQ, con placche in resina di color e bianco.
L’unità immobiliare sarà munita di prese di forza motrice, prese per TV digitale e satellitare, punti rete LAN, pulsanti per il comando luci.

Opere di urbanizzazione:
L’edifico verrà collegato alla rete idrica cittadina per la fornitura dell’acqua potabile ed ogni appartamento sarà dotato di contatore di sottrazione al piano per la lettura dei relativi consumi. Analogamente per la rete elettrica si prevede il collegamento indipendente per ogni unità abitativa attraverso singolo contatore elettrico. L’intero edificio verrà inoltre collegato alla rete fognante pubblica esistente e a quella di smaltimento delle acque meteoriche.

Palazzo Poste

Informazioni

Saremo felici di rispondere a qualunque richiesta e di fornire tutte le informazioni necessarie sull’esperienza abitativa di Palazzo delle Poste.
La compilazione del form consentirà ad un nostro consulente di ricontattarti nel più breve tempo possibile.